Archivio di ottobre 2010

finale bmw Royal park I roveri

thumbnailIeri alla finale della gara nazionale Bmw ha vinto un signore seduto accanto a me e chiacchieravamo mentre aspettavamo la premiazione. Era felice e soddisfatto, perchè aveva fatto una bella gara, 42 punti stebleford, e aveva vinto la finale internazionale a Phuket, in Tahilandia, un soggiorno completo in un posto da favola. Anche la moglie era incredula, continuava a ripetere che loro due non avevano mai vinto niente in tutta la loro vita e non si capacitava di tanta fortuna.

Quando lo hanno chiamato a ritirare il premio l’ho applaudito, mi sono complimentata, ho ascoltato la signorina che lo istruiva su come compilare i moduli per partecipare alla finale in Tahilandia, l’ho visto in uno stato quasi confusionale. Nel frattempo continuavano a premiare le persone, c’erano tantissimi premi in palio, più i premi ad estrazione, che erano particolarmente invitanti.

Il più bel premio ad estrazione era una vacanza all’isola di Mauritius, in un resort da favola con campo da golf. Chi estraggono? Lui, il già vincitore della finale a Phuket. Lui è strabiliato, non crede alle sue orecchie, è quasi imbarazzato da tanta fortuna, dice: “Ora mi odierete tutti, ma vi giuro che mi sarebbe bastato un solo premio”. Nessuno lo odia, anzi, io ero felice per lui. Ero felice di osservare l’essenza della gioia, della leggerezza, della contentezza in un viso d’uomo.

Il golf regala poche gioie, ma in quest’uomo le ho viste concentrate tutte in una volta, e sono felice di essere felice per lui.

multa sventata

In macchina sono un pò indisciplinata, perfino i miei figli mi riprendono: “mamma mettiti la cintura, non sopporto il suono” “rispondo io al telefono, tu pensa a guidare”… Do per scontata la mia abilità alla guida, percorro mille volte le stesse strade e sfrutto il tempo dei viaggi in macchina per fare TUTTO meno che stare attenta all’unica cosa importante: guidare.

Ieri in macchina parlavo al telefono con un’amica, una di quelle conversazioni “perditempo” che si possono benissimo tagliare, ma visto che tanto stavo guidando e guidare è automatico, non mi costava niente dilungarmi in stupidaggini… Il mio occhio sinistro a un certo punto ha segnalato al cervello che una macchina della polizia era in fila al semaforo accanto a me, ma il mio cervello era impegnato in quell’inutile conversazione e non ha avvisato il mio “sé razionale”.

A un certo punto la macchina della polizia mi supera e mi fa cenno di accostare. Spaventata,spengo e lascio cadere il telefono ai miei piedi, noncurante della mia amica che continuava a parlare,  guardo il poliziotto che si avvicina quasi speranzosa che credesse di essersi sbagliato: io NON stavo telefonando! “Signora, non ha visto che viaggiavamo a fianco a lei? Non ha avuto neanche la furbizia di chiudere subito la telefonata. Vedo anche che è senza cinture, complimenti. Favorisca patente e libretto”

Surgelo. Dove avrò la patente? L’ultima volta era nel portafoglio, l’avevo spostata da una borsa all’altra, speriamo bene. Cerco freneticamente, ma non la trovo. Allora apro lo sportellino per prendere il libretto, per fortuna è lì al suo posto e lo porgo al poliziotto. Ma della patente neanche l’ombra: svuoto il portafoglio, rovescio la borsa, il poliziotto vede la mia carta d’identità nel mucchio delle cose rovesciate e me la chiede. Va in macchina a fare il controllo, intanto mi ha raccomandato di trovare la patente.

Mentre mi riprendo, sperando che il poliziotto impieghi più tempo possibile, cerco la patente e intanto squilla il telefono: è la mia amica, l’ho liquidata in un attimo: “scusa, ti chiamo dopo, mi ha fermato la polizia”.  Ecco che il poliziotto ritorna. “Ha trovato la patente?”. L’ho guardato negli occhi, l’ho ammirato per la sua calma e per come ha svolto il suo lavoro con calma, senza astio, e gli ho detto:

“No, mi dispiace, devo averla lasciata nell’altra borsa. Se vuole gliela porto oggi in centrale mi dica lei come devo fare. Sono in torto e mi merito la multa”. Mi ha risposto: “Le sue sono tre infrazioni gravi: guida senza patente, senza cinture e col telefono all’orecchio. Fanno duecento euro di multa e 10 punti sulla patente. Per questa volta la lascio andare.” Per questa volta mi lascia andare!!! Ero troppo felice, troppo contenta, troppo esultante. Mi sono messa le cinture, ho cercato gli occhiali e ho trovato la patente nel mucchietto della roba rovesciata dalla borsa. Come avevo fatto a non vederla? Era semplicemente lì! La mia grande fortuna è stata quella di non averla vista, perchè sulla patente c’è scritto “guida con lenti” e io non avevo nemmeno gli occhiali.

Cosa avrà convinto il poliziotto ad evitarmi la multa? Il mio atteggiamento! Non avevo  rabbia verso il poliziotto, non temevo di dover pagare una cifra alta, avevo coscienza del mio torto totale e avevo stima di lui. I pensieri prendono forma! Leggere nel pensiero è possibile, tutti i nostri pensieri traspariscono dalle nostre parole, dai nostri gesti, dal nostro sguardo. Lui ha avuto pietà di una povera disgraziata che infrange la legge ma che è sinceramente pentita. Gli ero talmente grata dopo che ho rispettato tutte le regole: cinture, occhiali, limite di velocità e telefono spento. E il bello è che le rispetto anche adesso!

Ridiamo, sorridiamo, alleggeriamoci!

L’umorismo è il sale della vita! Non c’è droga migliore di una sana risata, abituiamoci a guardare due film comici a settimana, alleniamoci a fare battute sagaci, DIVERTIAMOCI e ammortizzeremo i problemi.In questo post niente golf, ho raccolto una serie di battute, barzellette, e frasi da sorriso.

Uomo: Dio?
Dio: Sii? Uomo: Posso farti una domanda?
Dio: Certo!
Uomo: Cos?è per te un milione di anni?
Dio: Un secondo!
Uomo: Ed un milione di dollari?
Dio: Un nichelino
Uomo: Dio, mi daresti un nichelino?
Dio: Certo! Aspetta un secondo.

 

La mia nuova vicina di casa bussa alla mia porta, le apro e lei mi fa:“Senti, sono appena arrivata, ho voglia di divertirmi, ubriacarmi e fare follie a letto tutta la notte…tu sei occupato stasera?” Rispondo: “ASSOLUTAMENTE NO!!!” E lei:

“Allora mi tieni il cane?”

 

Una sera piuttosto tardi un signore decisamente alticcio sta tentando di tornare a casa in macchina guidando in maniera sconnessa. Una pattuglia di poliziotti lo ferma e gli chiede i documenti, fortunatamente nella patente il signore riponeva d’abitudine una banconota da 100 euro. Dà il documento, spariscono i 100 euro e il poliziotto gli dice: ” vada pure per questa volta visto che abita vicino, ma faccia attenzione”. Il signore riparte ridendo sguaitamente dice: “‘mmazza che culo li ho fregati ah ah ah…. fammi rimettere altri 100 nella patente caso mai mi rifermassero”.  Fa un casino ma guidando iphone porn riesce ad infilare altre 100 euro nella patente, fa un altro po’ di strada …paletta Alt! e la polizia lo ferma, stessa scena di prima…e i 100 euro spariscono. ” vada pure signore ma faccia attenzione”. Quello riparte grattando, sgommando e il signore  si dice ….oh cribbio speriamo che non mi rifermino perchè ho finito tutti i soldi…pochi metri paletta Alt! e la polizia lo ferma. Lui abbassa il finestrino e il poliziotto gli dice: “senta signore, se mi dà altri 50 euro le faccio vedere come si esce dalla rotonda!!!

 

NUOVO PEARCING DI MODA PER DONNE! Gli uomini di tutto il mondo ne vanno pazzi e desiderano che la loro donna lo porti!

Donne, non perdete l’occasione di far felici i vostri uomini!

viewerAlmeno l’itagliano sallo!

 

1. Mi può disinnescare la segreteria telefonica? (Ordigni moderni…)
2. Soffro di vene vorticose. (Sarà un ballerino…)
3. Di fronte a queste cose rimango putrefatto! (Che schifo!)
4. In farmacia: Può darmi un “una tantum”? (forse si chiama “tantum verde”?)
5. Quando muoio mi faccio cromare. (Valido!)
6. Arriva il treno, animated porn hai blaterato il biglietto?
7. Come faccio a fare tutte queste cose simultaneamente? Dovrei avere il dono dell’obliquità!
8. Un’onda anonima ha travolto i surfisti.
9. Almeno l’italiano… sallo! (Eh…)
10. Basta! Vi state coagulando contro di me!
11. E’ nel mio carattere: quando qualcosa non va, io sodomizzo! (Stategli lontano!)
12. Anche l’occhio va dalla sua parte… (Si chiama strabismo…)
13. Non so a che santo riavvolgermi. (Una videocassetta devota….)
14. Avete i nuovi telefonini GPL?
15. Il cadavere presentava evidenti segni di decesso. (Ma va?!)
16. Prima di operarmi mi fanno un’autopsia generale. (Auguri!)
17. black porn Vorrei un pacco di cotone idraulico.
18. cartoon porn pics Abbiamo mangiato la trota salmonellata. (Ancora auguri!)
19. Vorrei un’aspirina in supposte effervescenti. (Quando si dice faccia da culo…)
20. Vorrei una maglia con il collo a volpino. (Non era lupetto?….)
21. Devo andare dall’ otorinolalinguaiatra.
22. Ho visitato palazzo degli infissi a lesbian sex porn Firenze.
23. Vorrei una pomata per l’Irpef. (Herpes è difficile…)
24. Se lo sapevo glielo divo!
25. Usare il DDT fa diventare più grande il buco nell’Orzoro. (Addio colazione)
26. Tu non sei celebrity nude proprio uno sterco di santo. (Meno male…)
27. Tu l’hai letto il fu Mattia Bazar?
28. E’ andato a lavorare negli evirati arabi. (Contento lui…)
29. Lo scontro ha causato 5 feriti e 10 confusi.
30. A forza di andare di corpo mi sono quasi disintegrata. (O disidratata??? Alla faccia della diarrea!)
31. Mia nonna ha il morbo di Pakistan.
32. La mia auto ha la marmitta paralitica.
33. Verrà in ufficio una stragista per il tirocinio. (Si salvi chi può!)
34. Sono porn cartoon momentaneamente in stand-bike. (L’attesa in bicicletta….)
35. Che lingua si parla in adult anime Turchia? Il turchese.
36. Davanti alla sua prepotenza resto illibato.
37. Scendi il cane che lo piscio.
38. Da vicino vedo bene, è da lontano che sono lesbica.
39. C’è una peluria di operai. (Che schifo!!)
40. E’ inutile piangere sul latte macchiato. (Meglio farlo su un bel cappuccino…)
41. Sono sempre io il cappio espiatorio
42. Beviamo una Magnum di Kruger
43. Signora, vorrei 100 grammi di hot milfs prosciutto senza polistirolo. (che faccio un po’ fatica a digerirlo…)